Art Animation Comedy Cool Commercials Cooking Entertainment How To Music & Dance News & Events People & Stories Pets & Animals Science & Tech Sports Travel & Outdoors Video Games Wheels & Wings Other 18+ Only Fashion Negli ultimi giri Button, con un ottimo ritmo, riesce ad avvicinarsi a Vettel, anche se mai si renderà pericoloso. La posizione della pole viene spostata sul lato destro della pista, in quanto meno sporcata dai detriti degli pneumatici.[95]. [11] La casa italiana ritorna nella massima serie dopo vent'anni (ultimo gran premio quello d'Australia 1991 in cui forniva coperture per Tyrrell, Brabham, Benetton e Dallara-Scuderia Italia. Se una gara viene sospesa prima del termine fissato, e il pilota non è stato capace di utilizzare entrambi i tipi di coperture, subirà una penalizzazione di trenta secondi. Nelle qualifiche Sebastian Vettel fa segnare il miglior tempo, che non verrà battuto da nessun altro pilota. Il circuito di Yas Marina ha ospitato tra il 15 e 17 novembre 2011 i tradizionali Young Driver Test, riservati a giovani piloti. Vince Sebastian Vettel per la 14ª volta in carriera. Nelle qualifiche Sebastian Vettel conquista la sua seconda pole stagionale, davanti a Lewis Hamilton. Dietro a Vergne si è piazzato per l'ennesima volta Bianchi su Ferrari, seguito da Sam Bird su Mercedes. Al termine del secondo giro di cambi gomma conduce sempre Vettel, davanti ad Alonso, Webber, Hamilton, Petrov, Massa, Button e Rosberg. Il tedesco ora guida il mondiale con 41 punti di vantaggio su Hamilton. Viene ingaggiato dal team indiano, per fare coppia con Adrian Sutil, al posto di Vitantonio Liuzzi. Gabriele, 15 ani, si è laureato campione del mondo di Formula 4. La nuova pit lane è stata volutamente disegnata per essere maggiormente impegnativa per i piloti e per minimizzare il tempo necessario per entrare e uscire dalla corsia stessa. Petrov conquista la terza posizione all'incirca a metà gara mantenendola fino al termine sfruttando gli errori decisivi di Webber che perderà oltre alla terza anche la quarta posizione ai danni di Alonso. Lui e la Ferrari non prevalevano dal Gran Premio di Corea 2010. Al decimo giro il primo dei piloti di testa, Mark Webber, va al pit stop e monta gomme da asciutto. Tombazis: “Vorrei più libertà“, La Red Bull contraria all’ala posteriore mobile, la FIA la vieta in prova solo con la pioggia, Sicurezza passiva, dal 2011 doppi cavi di tenuta per le gomme, Lowe explains extra wheel tethers for 2011, FIA: modifiche alle regole della safety car e della pitlane in F1, Race - Invincible Vettel wins with ease in Melbourne, Race - Vettel keeps cool to win Malaysian thriller, GP Malesia: la pole spostata sul lato destro della pista, GP Malesia: Alonso e Hamilton penalizzati, Race - Hamilton takes sensational Shanghai win, Race - Vettel reigns supreme for Red Bull in Turkey, Race - Vettel holds off Hamilton for tense Spanish win, Montmelò - Qualifica:Webber torna in pole, Race - Vettel victorious at interrupted Monaco event, Race - Button takes last-gasp win in Canadian epic, Race - Vettel wins from Alonso in Valencia, Race - Alonso storms to superb Silverstone victory, Race - Hamilton surprises with German victory, GP Germania, Webber in pole davanti ad Hamilton. Tra il 17º e il 21º giro tutti i piloti di testa vanno al primo cambio gomme. [15] La Lotus utilizzerà inoltre il cambio e il sistema idraulico fornito dalla Red Bull. Al decimo giro Alguersuari è il primo a cambiare gli pneumatici. Registrati. [2], Il 23 marzo 2011 è stata ufficialmente confermata l'omologazione del Circuito di Shanghai, che ha ospitato il Gran Premio di Cina. Al quarto giro Webber passa Button, ma l'inglese è capace di riprendersi la posizione. Negli ultimi giri non si verificano modifiche nella posizioni di vertice. Gli altri otto treni verranno forniti per il resto del weekend ma ciascun pilota dovrà restituire almeno un treno, per ciascuna delle due specifiche. Massa quarto, Alonso solo ottavo.[112]. [72] Un annuncio dello stesso tenore è stato fatto dalla BBC per il Regno Unito, dalle emittenti One per l'Australia, SPEED per gli Stati Uniti, Globo per il Brasile[73] e anche dalla RAI, mentre laSexta sta considerando tale possibilità. Dal 2011, è vietata la modifica d'incidenza dell'ala anteriore, consentita invece quella dell'ala posteriore, il cosiddetto DRS. Dietro ai primi quattro c'è Fernando Alonso, seguito da Jenson Button. Ferrari - All the official contents of the Maranello based carmaker: all the cars in the range and the great historic cars, the official Ferrari dealers, the online store and the sports activities of a brand that has distinguished Italian excellence around the world since 1947 softcover / OOP: Publication Year. Libreria. L'inglese però sbaglia stallo di sosta, fermandosi su quello della RBR; questo consente al tedesco di passarlo in uscita dal pit stop. Il pilota tedesco ottiene anche la Coppa del 150º anniversario dell'Unità d'Italia. Ne approfitta Jenson Button che passa prima Hamilton alla Roggia, poi Schumacher all'Ascari. Solo Pérez ha concluso il GP con una sola sosta. Lo spagnolo, poi, non può resistere a Vettel che lo supera. Ora Sebastian Vettel comanda davanti a Webber, Hamilton, Alonso, Button e Massa. [34] A far coppia con l'indiano viene ingaggiato Vitantonio Liuzzi, in uscita dalla Force India. Al via il tedesco mantiene la testa della gara, riuscendo a resistere all'attacco di Jenson Button. $110.00. Alla ripartenza in testa c'è Fernando Alonso, dietro di lui Vettel passa Webber e s'installa al secondo posto. [135] Nel turno del pomeriggio il tempo è stato abbassato a 1'40"011. Categories. Tra il 35º e il 43º giro c'è la seconda serie di cambi gomme. L'inglese della McLaren prosegue nella sua avanzata scalando al quinto posto, dopo un sorpasso su Jenson Button, che aveva passato alla partenza Felipe Massa, prima di essere ripassato dal brasiliano. I piloti riceveranno tre set (due della mescola prime e una delle option) per le prime due sessioni di prove libere, e dovranno restituire uno dei tre set. Alonso è sempre in testa, seguito da vicino sia da Sebastian Vettel che da Lewis Hamilton. Condition 3:Excellent 1:NEW 2:Mint 3:Excellent 4:Good 5:Little Damage 6:BADWeight770gSpecial … L'8 dicembre 2010 la Lotus Cars annuncia l'acquisto di azioni dalla Genii Capital della Renault. Al giro 34 Vettel anticipa il cambio gomme. Il disegno è leggermente diverso, con un profilo più squadrato, in modo da ricercare un consumo più uniforme, mentre la modifica delle mescole è implementata per ridurre il rischio di blistering.[134]. Nei primi giri l'australiano duella con Kamui Kobayashi della Sauber-Ferrari; i due si scambiano spesso la posizione. Più dietro scatta bene Felipe Massa che è terzo, ma viene poco dopo passato da Mark Webber. Guarda a tutto schermo. Il compattamento del gruppo favorisce Lewis Hamilton che in pochi giri passa dal nono al quinto posto, con sorpassi su Adrian Sutil, Nico Rosberg e Paul di Resta. Al rientro in pista di Hamilton e Alonso è Webber a ritrovarsi primo. L'inglese della McLaren è vicecampione del mondo.[133]. Kimi-Matias Räikkönen is a Finnish Formula One driver and the reigning Ferrari World Champion. [9784870997028a], DUCATI2 Clubman Memories02 Il precedente record apparteneva al Gran Premio di Gran Bretagna 1952 (ma con 32 partenti) con 22; anche nel Gran Premio del Brasile 2010 vi furono 23 vetture al traguardo ma Lucas Di Grassi risultava non classificato. 670g: Special Attributes. Al giro 15 sosta anche per Petrov: Vettel torna in testa, davanti a Hamilton, Kobayashi e Button, che ai box, ha passato Heidfeld. Button prova l'attacco decisivo alla fine del rettifilo più lungo del secondo settore, passando così Massa che si fa da parte successivamente quando sopraggiunge Alonso più veloce di lui. Quando il brasiliano va ai box, per il cambio gomme, cambia anche il muso della monosposto. Alonso resiste in pista per due tornate ma quando va al cambio gomme non riesce a tornare in pista davanti all'inglese. Al giro 13 pit stop per Button e Rosberg: i due escono appaiati nella corsia dei box, col tedesco che passa il britannico. Ora con 124 punti di vantaggio in classifica su Button al tedesco basta un punto per laurearsi campione per la seconda volta. Accanto a lui la McLaren di Lewis Hamilton chiude la prima fila. Sul podio oltre al pilota tedesco e a quello inglese, a sorpresa sale Vitalij Petrov primo pilota russo della storia. In gara Vettel mantiene il comando nelle prime fasi, adottanto poi una strategia di un solo pit stop contro i due di Alonso e i tre di Button. Al giro 13 Rosberg è il primo dei piloti di testa a cambiare gomme: monta ancora morbide. Vanno al cambio gomme anche Jenson Button e Mark Webber, che però subisce una piccola perdita di tempo. Al penultimo giro pit stop in contemporanea per Massa e Vettel: un problema con un dado della gomma anteriore sinistra della Ferrari consente al tedesco di passare il brasiliano nella corsia dei box. Al giro 21 Vettel si riprende la testa della gara passando il brasiliano alla Subida do lago. Alla partenza Sebastian Vettel prende la testa della gara; dietro parte male il suo compagno di scuderia Mark Webber, che viene subito infilato da diversi piloti. Negli ultimi giri Jenson Button riesce a mantenere il vantaggio su Fernando Alonso, a sua volta tallonato da Sebastian Vettel. Mark Webber passa Fernando Alonso al nono giro. [9] Successivamente le date dell'ultimo test vengono spostate di un giorno, venendo fissate dall'8 al 12 marzo.[10]. Vince Lewis Hamilton, per la sedicesima volta nel mondiale come Stirling Moss e Sebastian Vettel, davanti a Fernando Alonso e Mark Webber. [20] Successivamente il pilota tedesco viene confermato quale pilota titolare. Vettel vede annullarsi il suo vantaggio su Button. Al 45º giro la pioggia ritorna; Lewis Hamilton va in testacoda e Button lo supera. Negli ultimi giri Webber cerca di passare Vettel, ma inutilmente; anche Massa cerca di passare Hamilton, i due si toccano nell'ultimo giro, e l'inglese prevale sul brasiliano sul traguardo per 24 millesimi. Alla partenza le due McLaren bruciano Sebastian Vettel che parte dalla pole position. Al 36º giro Vettel è richiamato ai box, non riuscendo a passare Hamilton in pista. Ora dietro allo spagnolo c'è Vettel, seguito da Massa, Hamilton e Webber. Vince così Fernando Alonso, per la 27ª volta nel mondiale, come Jackie Stewart. [22] Accanto al malese vengono confermati Ho-Pin Tung e Jan Charouz e vengono assunti nello stesso ruolo anche Bruno Senna, impegnato nel 2010 con l'HRT, e Romain Grosjean, vincitore dell'Auto GP 2010, con all'attivo già 7 gran premi in Formula 1, nel 2009, sempre con la Renault. Quando Vettel va ai box è seguito da Alonso. Al giro 29 Rosberg passa Alonso, con gomme in crisi. Il tedesco conquista il primo grand chelem della carriera, ossia ottiene pole, vittoria, giro più veloce, nello stesso gran premio, mantenendo la testa della gara per tutto il suo corso. Al momento della ripartenza Vettel conduce davanti a Hamilton, Webber, Button, Rosberg, Massa e Alonso. giuseppe farina 1950 manuel fangio 1951 nuovi interni, / new interior nuovo vetrino / new windscreen Nel corso del primo giro il tedesco passa Alguersuari. Al giro 51 Webber passa Alonso e s'installa al secondo posto. Charouz è il primo ceco a tornare nel mondiale di Formula 1 dopo Tomáš Enge, che disputò gli ultimi gran premi della stagione 2001 con la Prost. F1, Music, Charity, TeamLH. Al 45º giro Fernando Alonso attacca Lewis Hamilton (il ferrarista non può usare l'ala posteriore mobile a causa di un guasto) ma nel tentativo di sorpasso la sua ala viene danneggiata da un contatto. Hamilton nonostante un problema con il fondo piatto, riesce ad arrivare alla fine portando la macchina regolarmente al traguardo dietro all'imprendibile Vettel che vince. Al 40º giro Alonso è costretto al quarto cambio gomme ma comincia a soffrire la vicinanza di Webber che è più veloce di lui. Il giro seguente Button ripassa Rosberg. Al rientro in pista l'inglese resiste all'attacco dell'australiano e rimane in testa. L'inglese si avvicina al brasiliano ma al giro 49 è costretto al ritiro per un guasto al cambio. L'indiano era stato sostituito da Daniel Ricciardo, sempre all'HRT, dal Gran Premio di Gran Bretagna. Dopo alcuni giri, in cui ha messo grande pressione, Fernando Alonso al giro 20 passa Mark Webber sul lungo rettilineo del circuito spagnolo, usufruendo del sistema DRS. Tutte e 24 le vetture raggiungono il traguardo; viene così fatto segnare un nuovo record per un gran premio valido per il mondiale. Dietro di loro arrivano a punti Alonso, Webber, Button, Massa, Buemi, Sutil e Di Resta (per quest'ultimo primo punto in F1, nella gara d'esordio nella massima Formula). Sebastian Vettel vince così per la sedicesima volta in carriera, come Stirling Moss, e si porta in vantaggio di ben 75 punti sui più diretti inseguitori, Jenson Button e Mark Webber. Il team viene ribattezzato Sahara Force India. Per l'inglese è la vittoria numero dodici, mentre Vettel conquista matematicamente il suo secondo titolo piloti consecutivo, diventando il più giovane bi-campione del mondo nella storia del Campionato mondiale di Formula 1. [74] Viene deciso un inasprimento delle penalizzazioni nel caso di comportamento scorretto in pista dei piloti e viene vietata l'effettuazione di sorpassi nella pit lane. Dopo tale operazione Mallya e il gruppo neoentrato posseggono il 42,5% delle azioni a testa, mentre il 15% restante è di proprietà della famiglia Mol. Al giro 33 Button passa Massa mentre Hamilton viene attardato al cambio gomma da un problema all'anteriore destra. Al giro 16 vanno al cambio gomme Mark Webber, Alonso e Hamilton; nei giri seguenti sarà il turno anche degli altri piloti di testa. Le posizioni di testa restano immutate fino al tredicesimo giro, quando Webber attacca ancora Button, sul rettilineo dopo la curva 7. Tra il 12º e 14º giro vi è il primo giro di pit stop per i battistrada.